AIES NOTIZIE
febbraio 2003

 


Il 2002 è stato sicuramente un anno positivo per l’Accademia: sono state aperte nuove delegazioni e centinaia di persone hanno frequentato i corsi didattici e partecipato alle iniziative che la associazione ha promosso in varie città e regioni d’Italia.
Si è contestualmente formato un nucleo di persone che affiancherà la direzione dell’AIES nelle attività più rilevanti per la vita dell’associazione. E’ un passo molto importante per la formazione di uno staff di quadri e di docenti.
L’Istituto Alberghiero “Bartolomeo Scappi” di Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, ha ospitato il 17 dicembre la cena di gala organizzata alla conclusione di tre corsi di primo livello, uno dei quali tenutosi presso l’Istituto stesso. Un centinaio di allievi ha ricevuto nel corso della serata il diploma e la spilla di Accademico.
E’ diventata consuetudine premiare gli studenti più bravi e attenti, ed anche questa volta i più meritevoli dei tre corsi hanno ricevuto un riconoscimento.
La serata di gala ha visto la consegna del diploma e delle insegne di Gran Maestro ad Honorem al primo cittadino di Castel San Pietro Graziano Prantoni, su delibera straordinaria del consiglio direttivo dell’AIES, “a motivo della capacità dimostrata nella promozione e nella comunicazione del comprensorio castellano e grazie alla attenzione e alla sensibilità con cui ha saputo legare le valenze tipiche, tradizionali e culturali alle produzioni di qualità del territorio, contribuendo in maniera determinante a definire l’immagine positiva che la città di Castel San Pietro ha acquisito nel panorama nazionale.” La preside Giuliana Rosetti ha ben coordinato i preparativi per la serata.
Il menù della cena di gala è stato ideato e preparato dallo staff di cucina dell’Istituto. Molti cuochi della brigata hanno frequentato i corsi e hanno magistralmente abbinato i piatti ideati per il menù con i vini delle aziende Botti (Stiore di Monteveglio, BO). Gaggioli (Zola Prerdosa, BO) e Vallania (Zola Predosa, BO). Alla serata hanno presenziato l’assessore provinciale all’agricoltura Nerio Scala, il direttore del Consorzio Vini Colli Bolognesi Renzo Santi, il vice sindaco di Castel San Pietro Angelo Adimari e naturalmente il sindaco Graziano Prantoni e la preside Giuliana Rosetti.
Il mese di gennaio ha visto la ripresa dell’attività didattica dopo la pausa per le vacanze natalizie. L’anno si apre con l’ottima notizia dell’apertura di una nuova delegazione dell’Accademia. Si tratta della Delegazione del Piemonte e Valle d’Aosta che sarà guidata da Riccardo Milan, insegnante e giornalista enogastronomo che ben conosce i progetti del l’Accademia.
L’attività didattica è ripresa in Emilia Romagna con la partenza di due corsi, uno di primo ed uno di secondo livello all’Alberghiero di Castel San Pietro il 13 e il 14 gennaio, con l’inizio di un primo e un secondo ciclo a Bologna presso l’Hotel Sofitel rispettivamente il 29 e il 28 gennaio e di un primo corso nella sede del Circolo polivalente di Bastiglia (Modena) il 30 gennaio.
Il vicepresidente dell’AIES Moreno Spolaor organizzerà, assieme ai suoi collaboratori e alle delegazioni del Trentino e del Veneto, tre corsi didattici che avranno inizio nel mese di febbraio.
A Verona il ciclo didattico è organizzato in stretta collaborazione con l’Unione Provinciale Agricoltori, con la quale sono state realizzate altre iniziative, presso l’azienda agricola Baltieri di Valpolicella. La delegazione di Venezia si è attivata per far partire un ciclo di lezioni che si terranno al Ristorante Da Poggi in Cannaregio, gestito dal delegato di questa straordinaria città, Stefano Aldreghetti e dalla moglie Sara.
In Trentino è ormai imminente l’avvio di un corso nei locali del Residence Conca d’Oro di Bernarolo di Rovereto. Inoltre sono in programma, per i corsisti e per gli associati di queste due regioni, tre serate a tema concernenti i formaggi barricati, i distillati e l’olio extra vergine d’oliva. Le date di queste iniziative saranno comunicate quanto prima.
In Lombardia il console Franco Larato sta raccogliendo le adesioni per un primo corso e per un Master sui distillati, senza trascurare al contempo l’attività associativa organizzando gite e serate a tema per gli iscritti.
Continua la ricerca di partners per stabilire convenzioni a beneficio degli associati. Nuove collaborazioni si aggiungeranno a quelle già attivate.
Interessanti prospettive si intravedono con una università svizzera che incentra molte attività didattiche su masters e corsi di laurea in enologia.
Tantissime persone hanno visitato il nostro sito attivo dal mese di ottobre. Circa diecimila sono stati coloro che si sono collegati per consultarlo. Vi invitiamo a continuare a farlo e a farci pervenire proposte, suggerimenti, indicazioni, e perché no, critiche, stranezze e quesiti.
A presto.

www.accademiasommeliers.it

 

 

 

 

 

 






Il momento della consegna del diploma di Gran Maestro ad Honorem al sindaco di Castel San Pietro Graziano Prantoni. Assieme a lui la professoressa Giuliana Rosetti, preside dell’Istituto Alberghiero Bartolomeo Scappi e il presidente dell’AIES, Umberto Faedi